Loco - Vicosoprano tra la Val D'Aveto e la Val Trebbia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Loco

Val Trebbia > Rovegno e dintorni
La Società Turistica Loco è nata nel 1963 con il proposito di propagandare lo sviluppo turistico di Loco, con attività sportive, culturali e d’intrattenimento. Svolge attività nel Bosco della Giaia, inoltre nella ex Scuola gestisce una biblioteca accessibile ai soci e agli abitanti che ne richiedono l’utilizzo.
Proveniente da Loco era Don Luigi Poggi, il quale fu parroco in Vicosoprano per tanti anni. Dimenticarsi di lui è impossibile, perché aveva il vizio di dare "zerpin" a tutti i bambini.
I "zerpin" sono pugnetti dati con le nocche delle dita sulla testa. Succedeva spesso che durante la benedizione della sera egli avvertisse qualche bisbiglio, qualche ridolino proveniente dal coro dietro l'altare. Così alla fine della funzione, arrivava in sacrestia minaccioso chiedendo chi fosse stato di noi a recare disturbo. Naturalmente era un coro di "mi nu" (io no) e allora iniziava a "zerpinare le nostre povere teste a più non posso. Ricordo che più degli altri la vittima preferita era Gian Paolo della Luigina. Forse per questo è il meno alto dei suoi fratelli ... La cosa buffa era che Gian Paolo era il più buono, quieto e assolutamente non rumoroso di noi! Ma l'aveva preso di mira e non c'era verso di fargli cambiare idea. Ma non è tutto! Notando che i suoi zerpin non producevano l'effetto sperato si segnava i nomi dei presunti "maggiori disturbatori" e poi faceva una cosa orribile! In occasione dei funerali, preparava la chiesa a lutto con tanto di appoggio nero per la bara dell'indomani, poi chiudeva al buio i bambini in chiesa. Una volta ci capitai anch'io e fu un esperienza davvero terrorizzante. Pace all'anima sua!
(Renato Pareti)  
 
Torna ai contenuti | Torna al menu