Rondanina


Rondanina è il più piccolo comune della Liguria.
Il borgo è dominato dalla mole massiccia del Bric di Rondanina (1338 m), caratterizzato dagli strati orizzontali di roccia calcarea messi a nudo da antiche erosioni il cui detrito di falda costituisce il basamento impervio e scosceso su cui sorge il paese.
Antico feudo dei Fieschi, conti di Lavagna, verso la metà del XIII secolo passò sotto la Repubblica di Genova, fu poi aggregato a Bobbio e appartenne alla Provincia di Pavia fino al 1923.
Anticamente era considerato un importantissimo centro di sosta e di scambio per le carovane di mercanti che dalla pianura scendevano al mare con i loro prodotti e viceversa, trovandosi all'incrocio delle direttrici di traffico provenienti dalla valli Borbera, Staffora, Aveto e Scrivia. Anticamente era considerato un importantissimo centro di sosta e di scambio per le carovane di mercanti che dalla pianura scendevano al mare con i loro prodotti e viceversa, trovandosi all'incrocio delle direttrici di traffico provenienti dalla valli Borbera, Staffora, Aveto e Scrivia.Il borgo, sorto originariamente lungo un asse principale, si è poi sviluppato secondo percorsi trasversali che formano una trama irregolare organizzata in funzione delle pendenze, dando una maggiore libertà di aggregazione alle cellule abitative nel rispetto della situazione topografica del terreno: tali percorsi si estendono poi oltre i margini del centro abitato, diventando sentieri di campagna che conducono ai pascoli e ai terreni coltivati, favorendo quell'osmosi tra struttura architettonica e ambiente naturale qui fortemente evidenziata.
La chiesa parrocchiale dedicata a San Nicola, posta all'estremo Sud del paese, è stata rifatta verso la fine del XIII secolo su un precedente edificio romanico del quale rimangono i resti. Alcune frazioni del comune sono: Conio Avena, Costalunga, Fontanasse, Giardino, Gorreto dei Ballini, Maiada, Retezzo.

Notizie storiche e foto "Alta Val Trebbia"